Daniele Benvenuto

Biografia

Daniele Benvenuto nasce il 23 ottobre 1951 a Pietrasanta, provincia di Lucca, terra di lavorazione del marmo e luogo di incontro internazionale di artisti.

Consegue la laurea in Architettura a Firenze. In questa splendida cittadina ha perfezionato le sue esperienze sia nel campo dell’arte, che in quello della poesia e dell’architettura. Innumerevoli le sue sortite in varie città del mondo: negli Stati Uniti, una prima volta nel 1976 per 6 mesi, poi nel 1980, per due anni, a San Francisco (California), dove ha partecipato a diverse mostre di scultura. Nel periodo californiano ha collaborato a progetti di architettura e ha pubblicato diverse poesie con Lawrence Ferlinghetti e per la City Lights Books.

Varie apparizioni su riviste di Architettura, Design e settimanali di cultura: Moby Dick della testata Liberal e una pubblicazione nel 1980, una raccolta di poesie  dal titolo :” I Fragili Equilibri”, in Finale al Premio Viareggio e Premio Carducci, Opera Prima.

Nel 2004 è presente a Venezia, alla 9° MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA: Metamorph – sezione città d’acqua spazio delle Gaggiandre Progetto preliminare di Club Velico di Marina di Pietrasanta.

Ha vissuto e lavorato a Milano, dove si è occupato di Design e di realizzazioni di progetti di architettura. In Italia e in Francia sono numerose le mostre di architettura, di design, di scultura alle quali ha partecipato. Di recente ha trasferito la sua residenza e il suo studio presso le colline di Lucca.

La sua ricerca si evolve all’interno di una sorta di ”revérie” costante che spinge un’idea ad essere fissata nell’acquarello, spesso anch’esso in bassorilievo, realizzato con gesso o resine acriliche, su carta di cotone naturale, e nel suo comporsi si trasforma in tridimensione, dando vita ad elementi  formali che definiscono un universo di valori compositivi.

Da questa ricerca, altri elementi di una disciplina acquisita, concorrono e prendono corpo, concretizzandosi in scultura e complementi di arredo, fino al progetto di architettura, di restauro conservativo. “Tutto scaturisce da un’idea libera e fluida composta con acqua e colore, una volatile idea che tenta di fare sintesi, fino a concretizzarsi nel progetto”.

Arredi progettati

l.75594171
ORI-GAMI DESK (2)
Libreria_pieve_imm_03